09.12.2020 remote hearing on preliminary objections

Today the hearing in Norman Atlantic’s trial for the discussion of the preliminary objections was held by the Court. The hearing took place remotely, with excellent organization and commendable collaboration from all of the defenders. The Public Prosecutors dott. Federico Perrone Capano and Ettore Cardinali replied with extremely effectively to all the issues, and exceptions raised by the accused and once again proposed here, albeit weakened by the previous rulings of the Gip and Gup. The turn of the prosecutors was followed by that of the civil parties and our lawyer’s group shared with the Court a detailed written reply, explaining its contents, with which the written memories of the defendants received answers. Other defenders of the civil party also intervened, adding other arguments in support of the rejection of each question. It all took place, despite the participation of about 40 lawyers from all over Italy, each one connected from their own firm, with extreme order and efficiency thanks to the Court and their assistants. The hearing ended with the postponement to feb 17th 2021, to address the latest issues, again in a remote hearing, before proceeding to the admission of evidence at the beginning of March, this time in presence in the Bitonto bunker courtroom. We are very satisfied with the proof of efficiency of the remote hearings, as a guarantee that this trial can continue even in the event of the extension of the Covid19 restrictions in the new year.

___________________________________

Oggi si è tenuta l’udienza del Processo Norman Atlantic per la discussione delle eccezioni preliminari innanzi al tribunale. L’udienza si è celebrata da remoto, con ottima organizzazione e lodevole collaborazione da parte di tutti i difensori. I Pubblici Ministeri dott. Federico Perrone Capano ed Ettore Cardinali hanno replicato in modo estremamente efficace a tutte le questioni ed eccezioni sollevate dagli imputati e riproposte ancora una volta in questa sede, seppure depotenziate dalle precedenti pronunce del Gip e Gup. Al turno della procura è seguito quello delle parti civili ed il nostro gruppo di avvocati ha condiviso con il tribunale una dettagliata memoria scritta di replica illustrandone i contenuti, con la quale è stata data risposta alle memorie scritte dei difensori imputati. Anche altri difensori di parte civile sono intervenuti aggiungendo altri argomenti a sostegno del rigetto di ogni questione. Tutto si è svolto, nonostante la partecipazione di circa 40 avvocati da tutta Italia, ciascuno collegato dal proprio studio, con estremo ordine ed efficienza grazie alla Corte ed ai loro assistenti. L’udienza si è chiusa con il rinvio al 17.02.2021 per affrontare le ultime questioni, sempre in udienza da remoto, prima di procedere alla ammissione delle prove ad inizio di marzo, questa volta in presenza nell’aula bunker di Bitonto. Siamo molto soddisfatti della prova di tenuta delle udienze da remoto, come garanzia che questo processo possa andare avanti anche in caso di prolungamento delle restrizioni Covid19 nel nuovo anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...