Udienza 11 novembre 2020 – costituzione delle parti

Although the Puglia region has become an “orange zone” according to the new Covid19 regulation, today’s hearing was held regularly and the Court dissolved the reservation on the request for exclusion of the civil parties based on the exceptions formulated by the defendants in the previous round in court, and confirmed that all the passengers represented by our legal team will remain among the civil parties, definitively and without being able to return to arguing on the point in this process. On the other hand, the exclusion of the companies Visemar Trasporti, Visemar di Navigazione and Cantieri navali Visentini was ordered in their role as civil liable parties, having not participated in the initial phase of the investigations and therefore due to the prejudice of suffering a future sentence in a criminal proceeding for those who were initially unable to carry out their defenses. ANEK on the contrary remains in the trial in this role as civil liable and responsible for the payment of future compensation (Guaranteed by the P&I insurance consortium), and in the role of defendant pursuant to Legislative Decree 231/2001, together with Visemar di Navigazione Srl.

The Judges then acquired a long and heavy series of documentation from the parties and some written briefs from the defendants on the other preliminary objections to be addressed before the opening of the hearing: issues on Italian jurisdiction due to the pending parallel criminal trial in Greece, bis in idem, territorial jurisdiction of Bari, exceptions of other kinds etc. assigning to the PM and the civil parties a deadline to reply with briefs or in discussion at the next hearing.

In this regard, the Court’s President, inviting all parties to give their consent to celebrate the next hearing via video link, avoiding further delays caused by the pandemic evolution, for hearings in which no preliminary investigation or discussion on important issues takes place, has ordered a postponement to 09.12.2020 to decide on the other preliminary exceptions and then proceed with the phase of admission of the evidence requested by all parties and more preliminary activity.

We will update you as always via blog on the developments of the proceeding that is finally starting the phase of opening the documentary and testimonial evidence of the prosecution.


Italiano

Nonostante la regione Puglia sia divenuta zona arancione secondo la nuova regolamentazione Covid19, l’udienza di oggi si è tenuta regolarmente ed il Tribunale ha sciolto la riserva sulla richiesta di esclusione delle parti civili in base alle eccezioni formulate dai difensori degli imputati alla precedente tornata in aula, ed ha confermato che tutte i passeggeri rappresentati dal ns team legale restano tra le parti civili, definitivamente e senza poter più tornare ad argomentare sul punto in questo processo. E’ stata invece disposta la esclusione delle società Visemar Trasporti, Visemar di Navigazione e Cantieri navali Visentini nella loro qualità di responsabili civili, non avendo partecipato alla fase iniziale delle indagini e quindi per via del pregiudizio di subire una futura condanna in un procedimento penale per il quale inizialmente non sono state messe in grado di svolgere le loro difese. Resta nel processo ANEK nella sua qualità di responsabile civile per il pagamento dei risarcimenti (Garantiti dal consorzio assicurativo P&I), e nella qualità di imputata ex D.Lgsl.231/2001, insieme alla stessa Visemar di Navigazione Srl.

Il tribunale ha poi acquisito molta documentazione dalle parti e alcune memorie scritte dei difensori imputati sulle altre eccezioni preliminari da affrontare prima della apertura del dibattimento: questioni sulla giurisdizione italiana a causa della pendenza di un processo penale parallelo in Grecia, bis in idem, competenza territoriale di Bari, eccezioni di altro genere etc. assegnando al PM ed alle parti civili termine per replicare con memorie od in discussione alla prossima udienza.

A questo riguardo il Presidente del Collegio, invitando tutte le parti a prestare il consenso a celebrare la prossima udienza in video collegamento, evitando ritardi ulteriori a causa delle possibili evoluzioni della pandemia per udienze nelle quali non si svolga attività istruttoria o discussione su questioni importanti, ha disposto rinvio al 09.12.2020 per decidere sulle altre eccezioni preliminari e procedere poi con il via alla fase di ammissione delle prove richieste dalle parti e l’attività istruttoria.

Vi aggiorneremo come sempre tramite blog sugli sviluppi del procedimento che finalmente si avvia alla fase di apertura delle prove documentali e testimoniali dell’accusa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...