Green light for the NORMAN ATLANTIC’s Civil case in Bari

The civil Court of Bari

Following the last hearing in the NORMAN ATLANTIC’s civil case running in the court of Bari, the judge had kept the file in reserve on the many exceptions raised by the counterpart lawyers to support the ineffectiveness and illegitimacy of the notifications and of the whole trial action; on the contrary, by order of the judge dott.ssa SIMONE RAFFAELLA, the Court has instead decided to proceed further in the case and has accepted our request to extend the claim for 26 million euro against VISEMAR COSTRUZIONI, owner of the “naked” hull of the Norman Atlantic ship, then leased to Visemar Navigazione and in turn from this rented to the Greek company ANEK AE. Following the summons for the third party’s call in the trial, the first company will then be jointly held with the others to pay all damages to passengers.

The next hearing of the trial is scheduled for 03/28/2019 09:30 AM FOR THE CALL OF THE THIRD COMPANY.

In the meantime, the criminal trial – passed the phase of the probative incident that has verified the presence of serious responsibilities and malfunctions as with the expert report ordered by the preliminary investigation judge – is undergoing a decisive delay in the start of the trial phase due to structural problems in the court of justice building of Bari; in fact, starting from the end of July, is being declared the stop of all criminal cases with not a few organizational problems for the Public Prosecutor’s Office, which is now without a proper building to celebrate the trials.

We will keep you up-to-date on upcoming developments in civil hearings and criminal cases.


LUCE VERDE PER IL PROCESSO CIVILE A BARI

A seguito della ultima udienza nella causa civile sul naufragio della NORMAN ATLANTIC presso il tribunale di Bari, il giudice aveva trattenuto il fascicolo in riserva sulle molte eccezioni sollevate dai legali di controparte per sostenere la nullità delle notifiche e della azione processuale; al contrario con ordinanza del giudice dott.ssa SIMONE RAFFAELLA, il Tribunale ha invece disposto procedersi oltre nel processo ed ha accolto la ns richiesta di estendere la domanda risarcitoria per 26 milioni di euro circa nei confronti della VISEMAR COSTRUZIONI, proprietaria dello scafo “nudo” della m/n Norman Atlantic, poi concessa in locazione a Visemar Navigazione e a sua volta da questa noleggiata alla compagnia greca ANEK AE. A seguito della citazione per la chiamata del terzo nel processo, anche la prima società sarà quindi tenuta in solido con le altre al risarcimento dei danni a favore dei passeggeri.

La prossima udienza per la prosecuzione del giudizio è fissata al 28/03/2019 09:30 PER CHIAMATA DEL TERZO.

Nel frattempo il giudizio penale – superata la fase dell’incidente probatorio che ha accertato la presenza di gravi responsabilità e malfunzionamenti con la perizia disposta dal giudice delle indagini preliminari – sta subendo un deciso ritardo nell’avvio della fase dibattimentale a causa dei problemi strutturali nel palazzo di giustizia di Bari; di fatto a partire da fine luglioo’è stato lo stop di tutte le cause penali e non pochi problemi organizzativi per la Procura, che si ritrova senza aule per celebrare i processi. Vi terremo aggiornati a breve sui prossimi sviluppi delle udienze civili e della causa penale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...